top of page

Global Youth Tourism Summit - Pane e Nutella dall'Armenia a Procida


Letizia Leonardi (Assadakah Roma News) -

Al Global Youth Tourism Summit, l'importante vertice enogastronomico dell'Onu che raccoglie ragazzi provenienti da moltissimi Paesi del mondo, si è riflettuto sul presente e sul futuro del turismo. Nel Forum di Procida si è appurato senza pericolo di smentite che i giovani amano mangiare il pane con la Nutella, A Sorrento culture ed esperienze gastronomiche a confronto hanno incoronato, come regina incontrastata, la nota crema spalmabile alla nocciola. Tra i tanti ragazzi presenti anche un giovane armeno, Areg Kamalian, che ha dichiarato di conoscere abbastanza bene l'Italia e di amarne anche la cucina. Lui è stato a Venezia, Roma e Firenze. E la Nutella è nota anche nella piccola Repubblica Caucasica. A proposito del Global Youth Tourism Summitdi dice che è stata un'esperienza molto interessante che fa crescere molto ascoltando le storie dei ragazzi provenienti dai vari Paesi e sostiene che si impara molto meglio in questo modo che attraverso i libri di scuola. Il primo luglio la Ferrero, la ditta produttrice della Nutella, ha organizzato una dolce e golosa colazione a base di crema di nocciole e pane di diversi tipi. C'erano ben sette tipi di pane spalmati con la Nutella: dal cosiddetto pane cafone, tipico di Napoli, alla pitta calabrese; dalla lombarda busella alla veneta ciabatta. Dalla tradizionale ciriola laziale alla puccia pugliese e alla biova piemontese. Tanti i turisti, provenienti da diverse parti del globo, si sono dati appuntamento a Sorrento creando un bel legame con i giovani locali. Maria Teresa De Candia, ha giocato in casa perché è arrivata da Procida, capitale della cultura in Italia nel 2022. Intervistata ha spiegato che, grazie a questo evento, ha avuto modo di fare amicizia con due ragazzi del Montenegro e una degli Usa. Per lei è stata decisamente un'esperienza bellissima perché non le era mai capitato di conoscere coetanei di Paesi tanto lontani. E lei con pane e Nutella ci è cresciuta. In questa occasione, nonostante la varietà di pani, lei ha comunque scelto quello della sua regione, quello napoletano ma, questa volta la sua colazione preferita l'ha condivisa con tantissimi nuovi amici. C'è stato chi si è stupito che il pane, cibo salato, si abbinasse così bene con la dolce Nutella ma, una volta addentata questa delizia, hanno deciso di non lasciarla più...come è accaduto a Saltanat Pazylbekov che è arrivato dal Kirgizistan. Per lui è stato il primo viaggio fuori dal suo Paese. Un'esperienza che gli è piaciuta moltissimo perché ha conosciuto persone gentili e nuovi amici di diverse nazioni che in futuro si propone di frequentare. Un bellissimo scambio interculturale nato grazie al pane e Nutella. "Mi piace tutto il cibo italiano - ha dichiarato - ma ora anche voi dovete venire da me a provare i manti, grandi ravioli

imbottiti con la carne".


Коментари


bottom of page