top of page

Pashinyan: Armenia disposta a stabilire relazioni con la Turchia ma senza condizioni




Assadakah News - Letizia Leonardi

Un'importante svolta nei rapporti tra Armenia e Turchia. Il premier armeno Nikol Pashinyan, nel corso di una conferenza stampa, tenutasi nei giorni scorsi, si è dichiarato disponibile a stabilire relazioni con la Turchia ma ciò potrà avvenire solo in assenza di condizioni da parte di Ankara. "Nel 2009 - ha spiegato il Primo Ministro di Yerevan - non c'erano i presupposti. Adesso sembra che i tempi siano maturi per l'apertura dei confini con la Turchia. Nel 2009, inizialmente, sembrava ci fossero condizioni ma poi ne sono emerse alcune e i confini sono rimasti chiusi. Speriamo che anche ora non si verifichi la stessa cosa. Dobbiamo capire quanto la Turchia sia interessata a dei seri e trasparenti negoziati. Finora non è stato così”.

Nikol Pashinyan ha dichiarato anche che qualunque trattativa sarà resa pubblica e si è raccomandato di non far trapelare notizie non ufficiali perché potrebbero recare danno alle delicate trattative. Riferendosi al fallimento del processo, nel 2009, Pashinyan ha spiegato che allora c'erano situazioni diverse. I negoziati erano portati avanti dai due Presidenti: quello turco e quello armeno. Vero è che il presidente della Turchia era un rappresentante del gruppo politico al potere ma non era lui a capo del Paese, Ora la trattativa invece si svolge su mandato del presidente Erdogan. Questo è uno dei fattori che potrà avere un peso importante sull'esito positivo dell'accordo.

bottom of page