top of page

Un milione di dollari assegnato ad un umanitario nell'Isola di San Lazzaro con il Premio Aurora

Aggiornamento: 1 ott 2021




NNA - Letizia Leonardi- L'Associazione Aurora assegna, quest'anno, il suo Premio Umanitario da un milione di dollari ad un umanitario nell'Isola di San Lazzaro, nella laguna di Venezia. Dall'8 al 10 ottobre a Venezia è previsto un fine settimana di eventi culturali di alto livello con la partecipazione del Maestro Andrea Bocelli. Sono previste conferenze con relatori che si sono distinti nel settore umanitario, tour guidato con i monaci mechitaristi di San Lazzaro, l'esibizione del Coro da camera della Repubblica di Armenia, sarà recitata una preghiera di solidarietà e una sessione speciale sulla sicurezza sanitaria e gli impatti umanitari della pandemia. L'evento principale della manifestazione sarà la cerimonia del Premio Aurora "Reviving Together" che si terrà a San Lazzaro. Ospiti d'eccezione saranno: Dalia Atallah, Aurora's Amal Clooney Scholarship Fellow, e David Ignatius del Washington Post. La cerimonia culminerà con una performance speciale del Maestro Andrea Bocelli.

Indicato da molti come il Premio Nobel per l'umanità, il Premio Aurora, viene assegnato a soggetti, provenienti da tutto il mondo, che si assumono grandi rischi per aiutare chi è in situazioni di estremo bisogno. A scegliere chi premiare è un comitato composto da vincitori di Premi Nobel, ex Capi di Stato, attori e vincitori dell'Academy Award. Dal 2016, il Premio Aurora ha aiutato oltre un milione di persone che hanno subito le atrocità di guerre, carestie, genocidi, violazioni dei diritti umani e altro ancora. Venerdì, 8 ottobre, dalle 13,00, inizierà il convegno

I relatori che prenderanno la parola saranno: Grégoire Ahongbonon (Costa d'Avorio), Ruby Alba Castaño (Colombia), Paul Farmer (USA), Julienne Lusenge (RD Congo), Ashwaq Moharram (Yemen), Fartuun Adan attivista somala, direttore dei Programmi e dello Sviluppo del Centro per la Pace ei Diritti Umani di Elman e vincitore del Premio Aurora 2020, Noubar Afeyan, co-fondatore dell'Iniziativa Umanitaria Aurora, co-Fondatore e presidente di Moderna, fondatore e CEO di Flagship Pioneering, Dalia Atallah, Amal Clooney Scholarship Fellow di Aurora e co-conduttrice della cerimonia del Premio Aurora 2021, Marguerite Barankitse che ha salvato moltissimi bambini rifugiati e Maison Shalon che arriva dal Ruanda e vincitore del Premio Aurora 2016. Interverranno anche Thomas Catena fondatore del Mother Mercy Hospital nelle montagne Nuba devastate dalla guerra in Sudan, presidente dell'Iniziativa umanitaria Aurora e vincitore del Premio Aurora 2017, Ara Darzi membro della Camera dei Lord del Regno Unito, presidente della Commissione per la Selezione del Premio Aurora e direttore dell'Institute of Global Health Innovation presso l'Imperial College di Londra, Mirza Dinnayi scrittore iracheno e attivista sociale yazida, co-fondatore dell' Air Bridge Iraq e vincitore del Premio Aurora 2019; David Ignatius editore associato e giornalista del quotidiano The Washington Post nonché co-conduttore della cerimonia del Premio Aurora 2021; Dele Olojede Membro del comitato di selezione del Premio Aurora e Ruben Vardanyan co-fondatore dell'Iniziativa Umanitaria Aurora e imprenditore, Venture Philantropist. A fare da moderatore sarà Dele Olojede giornalista nigeriano, ex redattore di Newsday e vincitore del Premio Pulitzer per il suo lavoro sulle conseguenze del genocidio in Ruanda.

Sabato 9 ottobre dalle 13:00 alle 22:00, avrà luogo la Cerimonia del Premio Umanitario con l'assegnazione di 1 milione di dollari ad un umanitario tra quelli della lista, provenienti da tutto il mondo, mentre domenica 10 ottobre, alle 11:00 al Collegio Armeno Moorat-Raphael, si affronterà il tema della Sicurezza sanitaria: impatti umanitari della pandemia di Covid-19, una sessione sui legami tra la pandemia e fattori di rischio di catastrofi. Una discussione, con Lord Ara Darzi, su ciò che sta alla base della preparazione sostenibile per la sicurezza sanitaria globale. L'Associazione Aurora è stata fondata per i sopravvissuti al genocidio armeno e in segno di gratitudine ai loro salvatori. L'iniziativa umanitaria svolta da Aurora cerca di consentire ai volontari di offrire vita e speranza a coloro che hanno urgente bisogno di aiuti umanitari di base in qualsiasi parte del mondo e continuare così il ciclo delle donazioni internazionali. Per saperne di più: www.auroraprize.com e su Twitter, Instagram, Facebook, LinkedIn #AuroraPrize








bottom of page