top of page

Afghanistan – Decapitata giovane pallavolista della nazionale


Redazione Assadakah - L'orrore dei Talebani si abbatte sul mondo dello sport e in particolare della pallavolo femminile, dove una giocatrice della nazionale afghana è stata uccisa.

"Una notizia terribile dall'Afghanistan, la giovane pallavolista Mahjabin Hakimi è stata decapitata. La sua colpa: praticare lo sport che amava, il volley", si legge in un tweet della Federazione italiana.

"Sembra impossibile che nel 2021 qualcuno sia ucciso solo perché giochi a pallavolo. Invece è un'orrenda realtà. #RipMahjabin", si legge ancora. Sulla vicenda è intervenuto anche l'ex ct Mauro Berruto, oggi responsabile sport del PD, che sempre sui social ha pubblicato una foto della ragazza e ha scritto: "Guardatela come se fosse vostra figlia: Mahjabin è stata decapitata, perché Hazara e perché giocava a pallavolo senza hijab. Questo è oggi l’Afghanistan. Abbiamo persone lì che sono cadaveri ambulanti. Fermiamo questo genocidio con i corridoi umanitari o ne saremo responsabili".

Intanto, i talebani hanno annunciato di aver catturato nell'ultimo mese 250 miliziani dell'Isis-Khorasan, la formazione terroristica che dall'arrivo al potere dei mullah a Kabul ha rivendicato numerosi attentati kamikaze in Afghanistan con decine di vittime. Lo ha dichiarato il portavoce Zabihullah Mujahid, affermando che si tratta di combattenti "evasi dalle prigioni" del Paese. Gli "studenti coranici" dicono inoltre di aver sventato decine di attacchi.

Comentários


bottom of page