top of page

Algeria - Decisione Opec+ di portata storica

Franco Abdulkader Omeich - Il ministro dell'Energia e delle Miniere dell’Algeria, Mohamed Arkab, ha affermato che l'ultima decisione dell'Opec+ (organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio e dei produttori al di fuori del Cartello, guidati dalla Russia) di tagliare la produzione di 2 milioni di barili è di portata storica e serve a stabilizzare i mercati per affrontare le sfide future, e le eventuali crisi energetiche o emergenze di diverso genere.

Arkab ha parlato durante un incontro con il segretario generale dell'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec), Haitham al Ghais, attualmente in visita in Algeria. Da parte sua, Al Ghais ha dichiarato che i mercati petroliferi stanno attraversando una fase di grandi oscillazioni, aggiungendo che l'obiettivo dell'Opec e dei produttori esterni all'organizzazione è mantenere la stabilità del mercato e la disponibilità di riserve.

La decisione dell’Opec ha mantenuto i prezzi del Brent intorno ai 90 dollari barile, scelta profondamente criticata dagli Stati Uniti, che chiedono di aumentare l'output per ridurre i prezzi e mitigare l'inflazione.

Comments


bottom of page