top of page

Armenia - “Aurora’s Sunrise”, al Golden Apricot Film Festival di Yerevan

Assadakah Yerevan - Non solo le circostanze, ma anche la grande volontà di lottare per vivere salvarono Aurora Mardiganian dal genocidio armeno del 1915, le permise di stabilirsi in un paese straniero e di andare avanti superando tutte le sfide.

“Aurora's Sunrise”, un documentario d'animazione storico sulla vita di Aurora Mardiganian, è stato recentemente presentato in anteprima al Festival internazionale del cinema d'animazione di Annecy in Francia. Il film sarà proiettato al Golden Apricot Yerevan International Film Festival dal 10 al 17 luglio.

Parlando con gli amici di ArmenPress, la regista del film Inna Sahakyan ha affermato che l'idea di creare il film è nata durante lo sviluppo di un programma in vista del 100° anniversario del genocidio armeno, nell'ambito del quale il team creativo aveva l'obiettivo di toccare dieci storie. Ma quando lo Zoryan Institute ha inviato l'intervista di Aurora al regista, che l'ha definita speciale, il progetto è leggermente cambiato ed è nata l'idea di creare il film "Aurora's Sunrise".

“L'amministratore delegato di Bars Media Vardan Hovhannisyan conosceva le interviste di una raccolta di storia orale del genocidio armeno. Dagli anni '70 l'Istituto documenta le storie dei sopravvissuti al genocidio armeno. Ad essi è stato fornito un questionario, attraverso il quale sono stati raccolti i fatti storici. Questo archivio è molto importante poiché i sopravvissuti al genocidio raccontano le loro storie seduti davanti alla telecamera. Tuttavia, in termini visivi i materiali sono di bassa qualità. Abbiamo pensato che sarebbe stato bello e interessante se le interviste fossero state raccontate attraverso l'animazione", ha detto Inna Sahakyan.

Ad Aurora è stato somministrato lo stesso questionario che è stato fornito ad altri sopravvissuti, ma pur rispondendo alle domande ha costantemente parlato del film di Hollywood in cui recitava. Come risultato delle sue risposte, le domande sono cambiate e il discorso ha preso un corso diverso. È stato rivelato che, dopo essere sopravvissuta al genocidio, Aurora ha recitato nel film "Auction of Souls" negli Stati Uniti.

“È sorprendente vedere come una ragazza, sopravvissuta al genocidio armeno, abbia recitato in un film che racconta la sua vita. Ho conosciuto anche altre interviste, i resoconti dei media americani e gli articoli sul film. Abbiamo capito che faremo un lungometraggio e non può diventare una delle dieci piccole storie”, ha detto Inna Sahakyan.

"Aurora's Sunrise" si basa sulle interviste dello Zoryan Institute e della Armenian Film Foundation. Sahakyan ha anche utilizzato il libro "Ravished Armenia", letteratura professionale, materiale per la stampa americana, ecc.

Secondo Inna Sahakyan, la storia narrativa è l'elemento più importante nel film d'animazione. La versione completa del film "Auction of Souls" non è stata mantenuta. Solo una parte di 18 minuti del film è disponibile nell'Archivio Nazionale dell'Armenia. È stato restaurato ed è stato utilizzato nella sezione visiva del film.

“Sono molto felice di aver finito il film. Aurora è spesso sopravvissuta a causa del suo destino, ma ci sono state situazioni in cui ha continuato ad andare avanti a causa delle sue decisioni. È stato interessante seguire la sua storia. Penso che il film trasferisca queste emozioni al pubblico”, ha detto Inna Sahakyan.

“Questo è un film importante per il pubblico armeno, tuttavia sia in termini di composizione visiva che di sceneggiatura abbiamo cercato di fare il massimo affinché anche la comunità internazionale fosse interessata. Paragono Aurora con Anna Frank. Anche Anne era una ragazzina e il mondo intero sa di lei, tuttavia pochissime persone conoscono Aurora”, ha detto Inna Sahakyan.

A soli 14 anni, nel 1915, Aurora affrontò gli orrori del genocidio armeno. Nel giro di un anno, assistendo alla morte di tutti i membri della sua famiglia, Aurora aveva perso tutto ed era stata venduta in un harem turco. Ma con coraggio e fortuna straordinari, è scappata in America, dove la sua storia è diventata sensazionale.

L'obiettivo dell'Istituto Zoryan con questo film è quello di portare in vita le Testimonianze di storia orale di ZI sul grande schermo, attraverso film documentari animati, di trasmettere le storie dei sopravvissuti al genocidio alle giovani generazioni, in particolare di ragazze e dare loro potere, e di rappresentare le loro comunità di fronte a grandi avversità e violenze.

Nel 2015, durante l'anno del 100° anniversario del genocidio armeno, l'Istituto Zoryan ha firmato un accordo di partnership con Bars Media of Armenia per produrre il documentario animato basato sulla testimonianza di A. Mardiganian. Aurora's Sunrise è stato possibile grazie al contributo accademico dello Zoryan Institute Armenia, basato sui suoi archivi di storia orale (filmati dallo Zoryan Institute il 29 gennaio 1984). Il film è diretto da Inna Sahakyan. È prodotto da Bars Media, guidato da Vardan Hovhannisyan, Gebrueder Beetz Filmproduktion e Artbox Laisvalaikio Klubas, con la partnership finanziaria di Eurimages, lo Zoryan Institute Armenia e il National Cinema Center of Armenia, e con il contributo del Lithuanian Film Center, ZDF /ARTE, TV pubblica Armenia e LRT.

Comments


bottom of page