top of page

Armenia - Nessuna precondizione al dialogo con Baku

Assadakah Yerevan - Il ministero degli Affari esteri armeno ha risposto alla dichiarazione del ministro degli Affari esteri azero Jeyhun Bayramov secondo cui "i presupposti di Yerevan per avviare la delimitazione sono inaccettabili per Baku".

Il portavoce del ministero degli Esteri armeno Vahan Hunanyan ha detto che l'Armenia non ha alcuna precondizione in materia di delimitazione e che si tratta di accordi.

“La parte armena non ha precondizioni sulla questione della delimitazione. Si tratta di accordi. La dichiarazione di Sochi del 26 novembre del Primo Ministro della Repubblica di Armenia e dei Presidenti della Federazione Russa e dell'Azerbaigian rileva che le parti hanno convenuto di "prendere provvedimenti nella direzione di aumentare il livello di sicurezza e stabilità al confine azerbaigiano-armeno e di procedere verso la formazione di una commissione trilaterale di delimitazione e demarcazione. Questo accordo è stato riaffermato ed è stato raggiunto un accordo sull'avvio di un processo di ritiro delle truppe durante l'incontro trilaterale del 14 dicembre tra i leader armeno e azerbaigiano a Bruxelles, in mediazione del presidente del Consiglio europeo. Pertanto, le proposte della parte armena non riguardano le precondizioni, ma piuttosto la realizzazione degli accordi raggiunti. La Repubblica d'Armenia ritiene che il processo di delimitazione debba essere avviato rapidamente conformemente agli accordi sopra menzionati”.

Comments


bottom of page