top of page

Armenia – Nuovo insediamento nella provincia di Shirak

Un nuovo villaggio sarà costruito nella provincia armena di Shirak, come supporto alla realizzazione del bacino idrico di Kaps, poiché una parte del villaggio di Jradzor verrà sommersa dopo la costruzione del bacino. Pertanto, il villaggio, che sarà costruito per il reinsediamento dei residenti del villaggio, sarà pronto nella primavera del 2026 e ai residenti verranno fornite case come compenso. Il governo fornirà case modulari rinnovate, saranno resistenti ai terremoti, a risparmio energetico. Il villaggio avrà un percorso pedonale e una strada per il bestiame.


Di recente il primo ministro Nikol Pashinyan ha parlato della costruzione di questo nuovo villaggio durante la riunione del gabinetto. Ashot Khachatryan, direttore del ramo di attuazione del programma di economia dell'acqua presso il Fondo di sviluppo territoriale armeno (ATDF), che attua il programma di reinsediamento dei villaggi, ha presentato i dettagli dell'iniziativa in un'intervista ad agli amici e colleghi di ArmenPress: “A seguito della costruzione del bacino idrico di Kaps, una parte del villaggio di Jradzor apparirà sott'acqua, pertanto si è deciso di spostare l'intero villaggio in un altro luogo, cioè a circa 5 km dal villaggio, vicino al serbatoio”, ha detto.

Da dicembre 2021 sono iniziati i lavori per il trasferimento del villaggio. Al momento sono in corso i lavori di progettazione del nuovo villaggio. Il masterplan iniziale del nuovo villaggio è già pronto e dopo il suo esame verranno avviati i principali lavori di progettazione. I lavori di progettazione dureranno 18 mesi e la costruzione del villaggio durerà altri 2 anni.

"Prevediamo di terminare i lavori di progettazione nel luglio 2023. E la gara di costruzione durerà ancora qualche mese e la costruzione inizierà alla fine del 2023. Ci sono pause invernali durante la costruzione, quindi crediamo che il villaggio sarà sii pronto nella primavera del 2026”, ha detto Ashot Khachatryan. Durante le udienze pubbliche sono stati presentati diversi territori ai residenti del villaggio che hanno approvato quel territorio. Khachatryan ha detto che i residenti del villaggio volevano trasferirsi in un nuovo villaggio e tutti hanno negato l'offerta di ottenere un risarcimento finanziario. Ha affermato che il nuovo villaggio sarà di dimensioni maggiori di quello attuale. “Secondo il progetto, il compenso sarà casa per casa, in altre parole tutte quelle persone che hanno una casa in quel villaggio, avranno casa nel nuovo villaggio.


Al momento nel villaggio sono registrate 74 famiglie, ma solo 39 vivono effettivamente nel villaggio. A tutte queste 74 famiglie saranno fornite case”, ha detto, aggiungendo che ai residenti del villaggio saranno fornite case modulari ristrutturate. Il nuovo villaggio avrà una strada per il vecchio villaggio perché i cimiteri nel vecchio villaggio non appariranno sott'acqua, saranno preservati e le persone avranno la possibilità di visitare i cimiteri.

Khachatryan ha affermato che il nuovo villaggio avrà una zona residenziale, una zona di riposo, una zona di produzione, una zona di insegnamento, nonché una rete stradale libera, una strada separata per il bestiame e percorsi pedonali.

Il villaggio sarà dotato di approvvigionamento idrico, drenaggio e un impianto di trattamento biologico delle acque reflue. È inoltre prevista la creazione di una zona di produzione dove sarà presente un impianto di approvvigionamento del latte. Il nuovo villaggio avrà una vista sul bacino. Secondo Ashot Khachatryan, c'è un'ottima opportunità per sviluppare l'agriturismo e il turismo. “La costruzione del bacino idrico di Kaps iniziò nel 1985 [poi si fermò]. E gli abitanti del villaggio hanno atteso la ricostruzione del bacino, la costruzione di un nuovo villaggio per potersi spostare. E questa situazione sta volgendo al termine, e i residenti sono molto entusiasti che questi lavori finiscano presto”, ha affermato. Ha detto che anche i residenti del villaggio riceveranno un risarcimento per il cadavere perduto. Se ci saranno altri territori oltre alle case, sarà previsto anche un risarcimento. Alla domanda se anche altre persone possono trasferirsi per vivere nel nuovo villaggio, ha detto che il progetto prevede anche l'ampliamento del villaggio. “Tutti possono usarlo, comprare un terreno nel villaggio e costruire”, ha detto. Il programma di reinsediamento del villaggio è attuato con i fondi del bilancio statale. Per il progetto verranno spesi 4 miliardi e 950 milioni di dram.

Comments


bottom of page