top of page

Algeria – Chiesta condanna a 10 anni per Tayeb Louh

Assadakah Roma News - Il pubblico ministero della Corte d'Appello di Algeri ha chiesto una condanna a 10 anni di reclusione con l'accusa di corruzione contro Tayeb Louh, ex ministro della Giustizia all'epoca dell'ex presidente, Abdelaziz Bouteflika.

Secondo l'agenzia di stampa ufficiale algerina (APS), la stessa sentenza è stata chiesta anche nei confronti dell'ex ispettore generale dello stesso ministero, Tayeb Ben Hachem, e dell'imprenditore Tariq Noah Khouninef, con la confisca di tutti i beni immobili e mobili e conti bancari sequestrati nell'ambito di questa vicenda. Durante il suo interrogatorio da parte della corte, Tayeb Louh ha negato di aver esercitato pressioni sui giudici e di aver interferito a favore dell'uomo d'affari Tariq Noah Khouninef. Nella mattinata di oggi Tayeb Louh è comparso davanti ai giudici della corte d'appello di Algeri per accuse relative all'abuso d'ufficio, uso di influenza e ostruzione al corretto corso della giustizia. La sessione è iniziata con l'ascolto delle dichiarazioni dell'imputato, Tayeb Louh, accompagnato dall'ex ispettore generale del Ministero della Giustizia Tayeb Ben Hachem, nonché da Tariq Noah Khouninef, l'imprenditore milionario vicino all'entourage dell'ex presidente, il defunto Bouteflika.

Comments


bottom of page