top of page

Assadakah si trasferisce da Roma a Venezia


Talal Khrais (National News Agency)/Letizia Leonardi – Venezia – L’Associazione di Amicizia Italo-Araba Assadakah ha preso una decisione storica: trasferire la propria sede da Roma alla città lagunare. L’Associazione è nata ufficialmente nel 1994 per stabilire e rafforzare sempre più i rapporti tra l’Italia e il mondo arabo, e per la stabilità e lo sviluppo economico e culturale tra i Paesi Arabi e l’Italia. In questo contesto, la responsabile degli affari culturali e della cooperazione internazionale dell’Associazione, la dottoressa Sanaa Shami, ha spiegato le ragioni di questo cambiamento avvenuto dopo anni di intensa attività nella Capitale e ha dichiarato, in un’intervista, alla National News Agency: “Abbiamo preso questa decisione di spostare la sede dell’Associazione a Venezia per i legami storici che questa città ha con il mondo arabo e soprattutto con il vicino Oriente”. Ha quindi proseguito: “La cooperazione tra i Paesi Arabi e la città di Venezia risale a migliaia di anni fa, anche se a volte ci sono punti di vista completamente diversi. Venezia è stata e resta un punto di riferimento del multiculturalismo e dello scambio culturale e commerciale. L’Associazione Assadakah, con la decisione di trasferirsi in questa città, dimostra ancora una volta il suo interesse per il cambiamento e l’evoluzione a tutti i livelli. Siamo costantemente impegnati a coordinarci in diverse aree, in particolare a Venezia, città di importanti eventi, in diversi campi, sia a livello locale, nazionale e internazionale. Non dimentichiamo la Mostra Internazionale del Cinema che ogni anno Venezia ospita e la Rolle Art Exhibition che si tiene ogni due anni”. La dottoressa Shami ha aggiunto: “Noi della città antica stiamo lavorando per espandere le aree di cooperazione. Oggi, a causa della pandemia di coronavirus, siamo tutti di fronte ad una situazione difficile. Siamo tutti consapevoli che è impossibile preservare il patrimonio culturale nei Paesi Arabi e in Italia senza una cooperazione e uno scambio di esperienze reciproche”. La responsabile degli affari culturali e della cooperazione internazionale dell’Associazione Assadakah, a proposito della pandemia, ha dichiarato: “Grazie al vaccino e alla determinazione vinceremo sulla pandemia e Venezia continuerà ad essere una delle città più belle del mondo. Basta guardare gli edifici storici, l’acqua meravigliosa, i canali e Piazza San Marco affacciati sul mare come una terra di speranza che stimola tutti ad amare la vita nonostante le sue difficoltà “. Ha concluso: “Venezia rappresenta una delle città più famose in Italia e nel mondo, non solo per le sue caratteristiche e attrattive turistiche, ma per il suo fascino particolare che risiede nella nobiltà della sua storia di cui parlano le sue mura e la sua gente che lavora per tutelarne il patrimonio e le tradizioni. Il Carnevale di Venezia ne è la migliore testimonianza. Pertanto, la nostra Associazione è fortunata per essere riuscita ad essere presente in questo luogo ricco di storia e di amore”.

Comentários


bottom of page