top of page

Gaza – Natale con importante scoperta archeologica


Assadakah Roma News – Sono stati numerosi i palestinesi che oggi pomeriggio, 11 dicembre, si sono riuniti per l’accensione dell’albero di Natale nella Striscia di Gaza. La celebrazione ha avuto luogo presso la Young Men’s Christian Association (YMCA) a Gaza City, in contemporanea a celebrazioni simili, e anche con più folla, a Betlemme, in Cisgiordania. Una festa caratterizzata da giochi di luce, canti e balli in preparazione alle festività natalizie e soprattutto all’insegna della pace.

La notizia da evidenziare, senza nulla togliere al valore simbolico della cerimonia natalizia, è però l'annuncio diffuso dalle autorità di Hamas sulla scoperta di oltre 60 tombe in un antico luogo di sepoltura risalente all'epoca romana. Gli archeologi hanno scavato nel sito da quando è stato scoperto lo scorso gennaio durante i preparativi per un progetto abitativo finanziato dall'Egitto.

Gaza, enclave costiera che ospita oltre 2 milioni di persone, è nota per la sua ricca storia derivante dalla sua posizione su antiche rotte commerciali tra l'Egitto e il Levante. Ma l'occupazione israeliana, i conflitti e la rapida crescita urbana di un territorio angusto e affollato sono tra le ragioni per cui la maggior parte dei tesori archeologici di Gaza non sono protetti.

La ricercatrice Hiyam al-Bitar, di Gaza, ha dichiarato: "Abbiamo collaborato con esperti francesi, tra cui René Elter le autorità francesi per esplorare la natura di questo sito. Sarà l'inizio di scavi che possano identificare un nuovo cimitero archeologico da aggiungere al resto degli importanti siti della Striscia di Gaza". La speranza è quella che non rifioriscano tensioni fra israeliani e palestinesi che potrebbero danneggiare questo tesoro archeologico.

bottom of page