top of page

Roma – “Prevenire il genocidio, combattere le persecuzioni religiose, tutelare la scelta di fede

L’ambasciata della Repubblica di Armenia presso la Santa Sede e la Repubblica Italiana, celebra oggi, 22 aprile 2021, il ricordo del genocidio armeno con una serie di incontri e conferenze online, il cui link per il collegamento è: https://us02web.zoom.us/j/89771433803 ID: 897 7143 3803.



Il programma vuole dare voce alle testimonianze dei crimini contro l’umanità, con la partecipazione di rappresentanti di governo, parlamento, giornalisti e accademici, a partire dalle ore 18. La conferenza online sarà introdotta da Sean Patrock Lovett in veste di moderatore, quindi l’intervento di S.E. Tsovinar Hambardzumyan ambasciatrice della Repubblica di Armenia in Italia, cui seguirà la presentazione di Mrza Dinnayi, co-fondatore e direttore di “Luftbrucke Iraq” e attivista per i diritti umani, il quale ha trovato un metodo efficace per oltrepassare i numerosi ostacoli logistici e soprattutto burocratici per aiutare i membri più vulnerabili della comunità yazida nel corso dei diversi conflitti in Iraq e Siria.



A sinistra: S.E. Tsovinar Hambardzumyan, ambasciatrice armena in Italia


A seguire, l’intervento del rev. Joseph Bature, sacerdote della diocesi di Maiduguri, nel nord-est della Nigeria, regione devastata dalla guerriglia scatenata dalle formazioni estremiste Boko Haram, nonché psicologo clinico che assiste donne, bambini e vittime dei traumi derivati dalle violenze e dalle persecuzioni religiose. Parteciperanno inoltre il deputato della Lega Paolo Formentini, vicepresidente della Commissione Affari Esteri della Camera dei Deputati, e Simone Zoppellaro, giornalista e ricercatore freelance nonché autore di diversi libri e collaboratore della Gariwo Foundation, la “Foresta dei Giusti”, e con l’Istituto di Cultura di Stoccarda. A conclusione, i saluto di S.E. Garen Nazarian, ambasciatore di Armenia presso la Santa Sede.

Comentários


bottom of page