top of page

A Matera il vertice G20


Talal Khrais (National News Agency NNA) – Matera ospita il vertice dei ministri degli Affari esteri e dello Sviluppo del G20 e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dichiara: “Multilateralismo e cooperazione sono fondamentali per rispondere alle sfide globale”.

I riflettori del mondo nuovamente puntati su Matera. Dopo la vetrina di Matera capitale europea della cultura 2019. La città dei Sassi nella giornata di martedì 29 giugno ha ospitato il G20 dei ministri degli Esteri e della Cooperazione allo Sviluppo.

Persone, Pianeta e Prosperità. Le tre parole in formato gigante fanno da scenografia nel cuore del G20 di Matera e ricordano i temi nel G20 con la Presidenza italiana.

Un G20 che si focalizza su tre pilastri interconnessi di azione: Persone, Pianeta e Prosperità. A Matera in particolare si è discusso di lotta alla pandemia e su come affrontare i cambiamenti climatici.

Il G20 è il foro internazionale che riunisce le principali economie del mondo. I paesi che ne fanno parte rappresentano più del 80% del PIL mondiale, il 75% del commercio globale e il 60% della popolazione del pianeta.

Si tiene ogni anno dal 1999 e dal 2008 prevede lo svolgimento di un vertice finale (quest’ anno a Roma ad ottobre), con la partecipazione dei Capi di Stato e di Governo.

Il rilancio della cooperazione multilaterale come chiave nella lotta alla pandemia ed al cambiamento climatico, e per uno sviluppo sostenibile e rivolto anche ai Paesi più vulnerabili: è questo il cuore della strategia italiana per il G20 Esteri. Con un focus particolare su Africa e sicurezza alimentare, perché "per ricostruire insieme e meglio non dobbiamo lasciare nessuno indietro", ha sottolineato il ministro Luigi Di Maio, che nella città dei sassi fa da padrone di casa e che ieri sera ha accolto le delegazioni al Castello Svevo di Bari.

"La pandemia ha messo in luce la necessità di una risposta internazionale a emergenze che trascendono i confini nazionali. Il multilateralismo e la cooperazione sono fondamentali per rispondere alle sfide globale", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio aprendo il G20 di Matera. "L'Italia sostiene un multilateralismo efficace con una leadership dell'Onu". Poi Di Maio ha aggiunto: "La pandemia ha evidenziato la vulnerabilità" del commercio internazionale. "Un commercio libero, equo, inclusivo e basato sul rispetto di regole condivise è essenziale per contrastare la pandemia e promuovere una ripresa sostenibile, che renda le nostre economie più verdi e digitali".

Il G20 dovrà continuare a fornire un forte sostegno alla riforma dell'organizzazione mondiale del Commercio". Nell'agenda, ampio è stato dedicato un ampio spazio per l'Africa, con un approfondimento sulle politiche di inclusione di giovani e donne, commercio e transizione energetica. "Una terra straordinaria e ricchissima di opportunità, che si trova ad affrontare nodi cruciali per il suo sviluppo in chiave sostenibile", ha sottolineato Di Maio.

In tale prospettiva, oggi Matera ospita anche una riunione congiunta dei Ministri degli Esteri e dello Sviluppo (per la prima volta nella storia del G20) a cui farà seguito una specifica sessione dei soli Ministri dello Sviluppo.

La Cina ha invitato i Paesi in grado di fornire vaccini ad evitare restrizioni all'esportazione o l'accaparramento eccessivo e a dare i dovuti contributi per eliminare il "divario di immunizzazione" tra i diversi Paesi. Lo ha detto il ministro degli Esteri cinese Wang Yi in video-collegamento con il G20 di Matera, citato dal Global Times.

“Il G20 è un'opportunità per cooperare in tempi di crisi globali ed è importante avere al tavolo Cina e Russia. Tuttavia, la loro diplomazia vaccinale punta ad "ottenere vantaggi geostrategici di breve termine invece di salvaguardare la salute globale.” E' quanto ha detto il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas parlando con i media tedeschi al suo arrivo al G20 di Matera. Serve "cooperazione multilaterale per fermare la crisi sanitaria globale". Lo ha detto il segretario di Stato Usa Antony Blinken al G20 degli Esteri di Matera. "Dobbiamo portare più vaccini in più Paesi" attraverso il meccanismo Covax, che gli Stati Uniti sostengono con 2 miliardi di dollari.

Comentários


bottom of page