top of page

ENI - "Sviluppo economico per lo sviluppo politico"

National News Agency (Beirut) - I Paesi del Nord Africa sono cruciali per l'approvvigionamento di gas, come ha confermato il direttore generale Relazioni Pubbliche di ENI, Lapo Pistelli, nel corso dell’intervento sul ruolo della diplomazia italiana nella crescita del Mediterraneo, per la 9a Edizione di Rome Mediterranean Dialogues: “La condivisione delle risorse e delle infrastrutture energetiche può contribuire a ridurre l'escalation delle situazioni di conflitto in Medio Oriente. I paesi del Nord Africa hanno dimostrato di essere cruciali nelle forniture di gas all’Europa negli ultimi due anni. Settant'anni fa l'Egitto fu il primo Paese in cui Enrico Mattei portò ENI, ed è stato l'inizio del percorso che oggi vede il bacino del Mediterraneo come il luogo in cui abbiamo una quota molto ampia di produzione, riserve e investimenti. La complementarità tra le esigenze del Nord Africa per la regione mediterranea e la nostra capacità nel modello energetico di ieri, oggi e soprattutto di domani. La condivisione delle risorse e delle infrastrutture energetiche è importante per raggiungere una situazione di pace e cooperazione. Come sta accadendo nel bacino del Levante, con Cipro, Israele, Egitto e Giordania, la condivisione di risorse e infrastrutture può non solo essere un fattore determinante nello sviluppo economico, e sicuramente per accelerare l’integrazione politica. Crediamo di non svolgere solo un ruolo puramente economico, ma piuttosto di attuare una misura che può contribuire a calmare le situazioni di conflitto nella regione e offrire ai decisori politici opportunità per una maggiore integrazione. Lo sviluppo economico congiunto rende anche più facile ottenere lo sviluppo politico”.

Comments


bottom of page