top of page

Expo Dubai – Speciale Tg1 il tricolore del Padiglione Italia e il David il 3D



Redazione Assadakah – E’ in programma, il 27 aprile in diretta speciale a cura del TG Rai 1/Unomattina, a partire dalle 8.35, la presentazione del Padiglione Italia a Expo Dubai, alla presenza del Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, dei progettisti del Padiglione e dei partecipanti al progetto per il gemello del capolavoro di Michelangelo.

L’Italia entrerà nell’ultima tappa del suo percorso verso Expo 2020 Dubai martedì prossimo, quando presenterà il suo Padiglione, ora completo all’esterno e ricoperto dai tre scafi che formano una bandiera tricolore da record: all’evento sarà presente il Ministro italiano di Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, e sarà seguita da una cerimonia presso il cantiere dell’innovativa struttura, che ospiterà anche la più accurata riproduzione del David di Michelangelo mai realizzata. A poco più di cinque mesi dall’apertura della prima Esposizione Universale mai realizzata nel mondo arabo prevista per il 1 ottobre, il Padiglione Italia ospiterà la presentazione dei tre scafi capovolti verdi, bianchi e rossi ( prodotta con il contributo di Fincantieri e dipinta con i colori da Boero) che ne formano il tetto, dando forma al più grande tricolore mai realizzato nella storia del Paese. L’evento prevede l’inaugurazione del gemello del David di Michelangelo, recentemente collocato nel Padiglione per coronare il progetto guidato dal Commissariato Italiano per Expo 2020 Dubai, il Museo della Galleria dell’Accademia di Firenze e il Ministero della Cultura , in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Firenze. All’evento, oltre al Ministro Di Maio, parteciperanno anche il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, il Commissario Italiano per Expo Dubai, Paolo Glisenti, i progettisti del Padiglione, Carlo Ratti e Italo Rota, e il suo Art Director, Davide Rampello. Altri partecipanti includeranno Cecilie Hollberg, Direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze che ospita l’originale del David di Michelangelo, e la professoressa Grazia Tucci dell’Università di Firenze e responsabile del progetto della riproduzione del capolavoro di Michelangelo, oltre ai rappresentanti di Hexagon e OTIM, le due società rispettivamente incaricate di digitalizzare il David nel primo stato del progetto e di trasportare la scultura da Firenze a Dubai questo mese. Ferrarelle ha fornito il materiale per produrre parte della scultura, che è stata ottenuta riciclando le bottiglie d’acqua recuperate dall’ambiente, contribuendo così a trasformare i rifiuti in una risorsa nel rispetto dei principi guida dell’economia circolare.

Nell’evento saranno proiettati anche due film sulla realizzazione del gemello di David e del Padiglione Italia. Sul progetto che ha riprodotto il David di Michelangelo: a seguito della digitalizzazione della statua originale presso la Galleria dell’Accademia, l’elaborazione dei dati, la riproduzione fisica in scala 1: 1 con le più grandi stampanti 3D disponibili in Italia e il processo di finitura da un team guidato dal restauratore Nicola Salvioli che ha ricoperto la struttura in resina con polvere di marmo, David’s Twin ha lasciato Firenze il 14 aprile per decollare dall’aeroporto di Milano Malpensa nella notte tra il 19 e il 20 aprile. Negli ultimi due giorni si trovava all’interno del Padiglione Italia per diventare il fulcro del cosiddetto Teatro della Memoria. Per i dettagli su questo progetto, vedere la sezione del sito del Padiglione Italia dedicata alla riproduzione 3D del David di Michelangelo.

Yorumlar


bottom of page