top of page

L'ambasciatore d'Algeria a Roma Sua Eccellenza Ahmed Boutache

- di Roberta Adesso




Una colazione d'addio o meglio, mi piace descrivere l'incontro di oggi come un "arrivederci" a Sua Eccellenza Ahmed Boutache, ambasciatore d'Algeria a Roma che si appresta a lasciare l'Italia dopo un mandato iniziato nel 2019 nel nostro Paese. La sua prossima destinazione sarà la prestigiosa sede di Washington e a malincuore salutiamo un abile diplomatico che ha rafforzato le relazioni tra i due Paesi: una persona solare di una simpatia contagiosa. Qual miglior congedo la colazione di stamane alla presenza del Presidente della Stampa Estera Maarten Van Aalderen , circondato dai dirigenti di Assadakah, da giornalisti e corrispondenti esteri, da uomini di cultura come il poeta Francesco Terrone e da un folto gruppo di diplomatici e rappresentanti a Roma: S.E. Ahmed Salem Mohammed Baomar, Ambasciatore dell’Oman in Italia e presidente degli Ambasciatori Arabi a Roma, S.E. Abeer Odeh, Ambasciatrice dello Stato di Palestina a Roma, l’ambasciatrice del Libano, S.E. Mira Daher, S.E. Tsovinar Hambardzumyan Ambasciatrice Straordinaria e Plenipotenziaria della Repubblica di Armenia e la rappresentante del Fronte Polisario in Italia Fatima Mahfud.




Sua Eccellenza Ahmed Boutache ha ripercorso con noi il ricordo di un impegno forte di attività e relazioni con l'Italia in una fase di transizione difficile e complessa che ha attraversato l'Algeria in questi anni in cui, ha sottolineato, non è mai mancato il sostegno dell'Italia che continuerà e la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella prevista a inizio novembre è la testimonianza di di questo legame speciale.

Vogliamo quindi dirle S.E. "Arrivederci", ci mancherà molto e augurarle un'altra missione ricca di soddisfazioni!




Commentaires


bottom of page