top of page

Lebanon Network of Historical Cities al MEAT di Paestum


Assadakah Roma News - In programma dal 27 al 30 ottobre a Paestum, la 24a Edizione del Mediterranean Exchange of Archaeological Tourism (MEAT, Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico) vede la partecipazione di numerosi enti e organizzazioni internazionali, fra cui la Lebanon Network of Historical Cities.

A guidare la delegazione libanese è Rachid Chamoun (foto), consulente del Ministero del Turismo per le Relazioni Internazionali e rappresentante ufficiale della EPA Governing Board per la Cultura presso il Consiglio d’Europa.

Talal Khrais, responsabile di Assadakah per le relazioni internazionali, ha incontrato Rachid Chamoun, il quale ha dichiarato: “Siamo lieti di partecipare a questa importante manifestazione, che si tiene in linea con il recente ingresso del Libano nella EPA, in collaborazione con l’Ambasciata Italiana in Libano, e la cooperazione della Lebanese-American University, con il patrocinio del Ministero del Turismo e le personali congratulazioni del ministro, Walid Nassar.

All’evento prendono parte la Regione Campania, il Comune di Capaccio-Paestum, e il Parco Archeologico di Paestum e Velia, che insieme promuovono la 24a Edizione del Mediterranean Exchange Aerchaeological Tourism, nella pittoresca cornice della vecchia Fabbrica di Tabacco di Cafasso e presso il Parco Archeologico di Paestum.

L’obiettivo dell’evento è la promozione dei siti di interesse culturale, storico e archeologico, facilitare la divulgazione e richiamare visitatori, nell’ottica di creare un flusso costante, abbandonando il concetto di “turismo stagionale”, aumentando le opportunità economiche e l’occupazione specifica. Si tratta dell’unico evento, in tutto il mondo, in cui questa eccezionale eredità storica fa da sfondo a incontri fra esperti e i tecnici del settore e operatori economici interessati allo sviluppo delle possibilità legate al turismo archeologico, nonché studenti, amanti e appassionati in genere. Il MEAT evidenzia il ruolo fondamentale che ha l’eredità culturale, non solo attraverso il dialogo fra le differenti civiltà e culture, o l’integrazione socio-culturale, la anche come fattore fondamentale di crescita e sviluppo. Per questo motivo, MEAT promuove la cooperazione internazionale, utilizzando scambi culturali, e condividendo cambiamenti ed esperienze, per uno sviluppo comune di tutte le civiltà passate, presenti e future del Mediterraneo e del Medio Oriente”.

Comments


bottom of page