top of page

Manama - Presentato Italia-Bahrain Business Council

Franco Abdelkader Omeich - Si è tenuto lo scorso 16 novembre, nella capitale del Regno del Bahrain, Manama, il primo evento di lancio dell'Italia-Bahrein Business Council (Ibbc). Il business forum, intitolato 'Prospects of cooperation for sustainable development between Italy and Bahrain. Introduction of the Italy-Bahrain Business Council's activities', si è svolto in collaborazione con l'ambasciata d'Italia in Bahrain, l'ambasciata del Bahrain in Italia, Ice-Agenzia e il Bahrain Economic Development Board (Edb).

Durante i lavori sono state discusse le opportunità commerciali ed economiche bilaterali tra Italia e Bahrain, nonché le potenziali aree di cooperazione nel campo dello sviluppo sostenibile. I lavori sono stati aperti dal discorso del ministro dell'Industria e del Commercio del Bahrain, Abdulla bin Adel Fakhro, a cui sono seguite le presentazioni degli enti organizzatori e di diverse entità imprenditoriali e di investimento. L'evento ha registrato la partecipazione di tutti i principali gruppi economici del Bahrain, funzionari di alto livello delle istituzioni economiche locali e una nutrita delegazione di imprese italiane.

A margine dei lavori, l'ambasciatrice Amadei ha dichiarato: "Gli eccellenti risultati commerciali registrati negli ultimi anni testimoniano l'apprezzamento del mercato bahreinita per il Made in Italy e per la straordinaria tradizione di innovazione e qualità che esso rappresenta. L'ambasciata d'Italia a Manama è impegnata nel supporto alle imprese italiane interessate al mercato bahreinita e a rafforzare le relazioni economico-commerciali. Formulo i miei migliori auguri all'Italia-Bahrein Business Council - ha proseguito l'ambasciatrice Amadei - e il successo dell'evento odierno ne anticipa le grandi potenzialità a ulteriore stimolo degli scambi bilaterali".

"Stiamo dando un forte impulso allo sviluppo del commercio e degli investimenti tra Italia e Bahrain", ha affermato da parte sua Lorenzo Galanti, direttore generale di Ice - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiana. "Ice - ha proseguito Galanti - supporta le aziende in questa direzione. Negli ultimi tre anni, il desk dell'Agenzia a Manama ha assistito oltre 250 aziende italiane e ha permesso a oltre 100 delegati del Bahrain di partecipare a mostre e fiere in Italia. Lavorando insieme, settore pubblico e privato, Ice Agenzia e Edb Bahrain, assieme all'Italia-Bahrain Business Council e con il prezioso sostegno di entrambe le ambasciate, possiamo ottenere risultati ancora migliori in molti settori".

Ignazio Moncada, co-presidente dell'Italia-Bahrain Business Council, ha dichiarato: "Siamo stati onorati di ospitare a Manama il primo forum con il sostegno di entrambe le ambasciate e dell'Edb. L'Italia-Bahrain Business Council è stato istituito per favorire legami più stretti con i principali membri delle comunità imprenditoriali italiane e bahreinite, avviare un dialogo continuo di lungo periodo tra Italia e Bahrain in vari settori e incoraggiare scambi reciprocamente vantaggiosi".

Laurent Franciosi, responsabile Sviluppo e Mercati Internazionali di Cassa Depositi e Prestiti (Cdp), ha dichiarato: "Il Bahrain è un partner con interessanti prospettive di collaborazione per l'Italia e, come Cdp, nel nostro ruolo di Istituto Nazionale di Promozione, siamo lieti di aver partecipato al dialogo bilaterale dell'Italia-Bahrain Business Council. Dal sostegno all'export e all'internazionalizzazione delle imprese italiane fino alle potenziali collaborazioni con i primari investitori bahreiniti, siamo impegnati affinché le relazioni tra Italia e Bahrein possano rafforzarsi sempre di più, in un'ottica di sviluppo sostenibile e condiviso".

Il commercio bilaterale nel 2020 ammontava a 585 milioni di euro mentre due anni dopo, nel 2022, il valore totale è quasi raddoppiato, raggiungendo gli 881 milioni. I principali prodotti esportati dall'Italia sono stati macchinari industriali, semilavorati, mobili e veicoli, mentre dal lato bahreinita principalmente alluminio e prodotti chimici. Con particolare riferimento alle importazioni dall'Italia, i settori che sono cresciuti di più nel 2022 sono stati quello della moda (+48,8%) e l'agroalimentare (+59,4%), il quale ha raggiunto un importo complessivo pari a circa 40 milioni di euro.

Durante l'evento è stata ricordata l'importanza dell'Italia-Bahrain Business Council nell'approfondimento delle relazioni tra Italia e Bahrain, sottolineando al contempo il ruolo centrale che l'Ibbc può assumere nel sostenere l'incremento del commercio bilaterale e le opportunità di reciproco investimento.

Post recenti

Mostra tutti

Roma - Primo ministro palestinese in visita

Assadakah News - Il primo ministro e ministro degli Esteri dell'Autorità Nazionale Palestinese, Mohammad Mustafa, è in visita a Roma dove incontrerà il ministro degli Esteri Antonio Tajani, che ha dic

Comments


bottom of page